Sentinelle di Speranza – Domande e Risposte

Di seguito puoi trovare risposte a alcune domande frequenti che sono state poste in questi giorni al lancio del progetto “Sentinelle di Speranza”.

Maggiori informazioni sono anche disponibili sulla pagina dedicata del sito o contattaci alla mail 📧 lucepiemonte@staff.agesci.it 📧.

Gli obiettivi

Sentinelle di Speranza è un’iniziativa regionale che coinvolge capi e R/S.

È un invito particolare per vivere appieno questo di Avvento: vogliamo invitare tutti ad essere testimoni della Speranza che è in noi.

Andremo a prendere il 12 dicembre nella chiesa di San Rocco vicino ad Alessandria la fiammella che con tanto amore e dedizione è stata tenuta accesa. La Luce della Pace del 2019 è stata custodita e noi la prenderemo e la porteremo lungo le strade di tutta la regione come simbolo di una Speranza forte che è in noi.

Saremo chiamati ad andare lungo la strada e portare la luce nelle nostre case, nelle nostre comunità, nelle nostre diocesi e in tutti in quei luoghi significativi del nostro territorio che hanno vissuto il buio della notte, che sono ancora nella notte.

Perché noi sappiamo e crediamo che dopo la notte giungerà l’aurora.

Betlemme, Grotta della Natività. Nel luogo in cui Gesù è venuto al mondo arde, ininterrottamente da secoli, una lampada alimentata dall’olio donato da tutte le Nazioni cristiane della Terra.

Nel 1986 su iniziativa dell’emittente austriaca ORF al via l’operazione “Luci nel buio”: la fiammella parte dalla Terra Santa e vola fino in Austria dove, grazie all’aiuto di scout e guide, si diffonde su tutto il terrirorio nazionale.

Nel 1990, durante un evento internazione a Vienna, gli scout del Valenza 1 vengono a conoscenza dell’iniziativa e fanno propria la Luce della Pace da Betlemme. Sono il primo Gruppo di lingua italiana a partecipare.

Nel 1996, gli scout triestini danno il via alla distribuzione via treno su tutto il territorio italiano.

Quest’anno la distribuzione via treno non è stata possibile a cusa dell’emergenza sanitaria. Durante tutto il 2020, però, in diversi luoghi d’Italia questa fiammella giunta nel 2019 è stata custodita con cura e attenzione. Tra questi luoghi c’è anche la Chiesetta di San Rocco a Villa del Foro, una frazione di Alessandria.

Proprio per questo, il 12 dicembre ci metteremo in cammino, partendo dalla cattedrale di Alessandria, per portare questo simbolo di pace di speranza nei nsotri territori.

Ma non finsice qui: gli amici triestini ci invitano anche il sabato 19… (v. la risposta alla domanda L’iniziativa è legata al comitato di Trieste? Qual è la proposta degli scout triestini? qui sotto)

“Sentinelle di Speranza” è un’iniziativa di AGESCI Piemonte, aperta anche alle altre associazioni . Settimane addietro abbiamo condiviso l’idea con il Comitato triestino, ma non è in alcun modo legata al Comitato.

Il Comitato scout triestino, che in questi anni ha sempre assicurato la distribuzione via treno in tutta Italia, quest’anno ci propone una Veglia online. L’appuntamento è per sabato 19 dicembre alle ore 19.00.

«Non è la Fiammella la cosa più importante! È quello che, in questi anni, proprio quella Luce ha acceso dentro di noi che dà significato ad ogni nostro gesto e parola». Questo lo sprone del Comitato per riscoprire il significato autentico della Luce.

E così vogliamo fare anche noi, mettendoci in cammino, come Sentinelle di Speranza.

Potete accedere all’evento facebook con il pulsante qui a fianco e consultare il sito lucedellapace.it per maggiori informazioni.

La proposta

L’iniziativa è aperta ai Noviziati, Clan e Fuoco; alle Comunità Capi e tutti i soci adulti AGESCI che desiderano prendere parte alla diffusione della Luce!

L’invito è, inoltre, esteso a tutte le comunità non AGESCI interessate: è sufficiente cliccare sul link seguente per iscriversi!

Le iscrizioni chiudono il 4 dicembre per i soci AGESCI ed il 5 dicembre per tutte le altre comunità.

A cura di Marta e Dado

Logistica e sicurezza

L’appuntamento quest’anno per la Luce della Pace da Betlemme è fissato per sabato 12 dicembre alle ore 15:00 nella cattedrale di Alessandria.

Per ottemperare alle disposizione della prefettura di Alessandria e delle normative vigenti le tempistiche della cerimonia del 12 dicembre hanno subito variazioni. I vostri Incaricati alla Branca di Zona sapranno dirvi di più!

La luce proseguirà il suo percorso lungo diverse direttrici, per arrivare a tutte le zone della regione: grazie a chi vorrà mettersi in cammino della strada!

La maggior parte della distribuzione è prevista a partire da domenica 13 dicembre.

Ovviamente ad Alessandria non sarà possibile essere tutti presenti in cattedrale per via delle attuali normative: tutti però sono invitati a partecipare alla diretta in streaming alle ore 17:00 di sabato 12.

Le iscrizioni sono aperte per i soci AGESCI sino al 4 dicembre, mentre per le altre comunità sino al 5 dicembre.

Come nostra abitudine prenderemo parte a questo evento come cittadini italiani: faremo riferimento alle tipiche norme di sicurezza stradale e a quanto contenuto nel DPCM del 3 novembre 2020 e le due ordinanze del Ministero della Salute del 27 novembre contenenti le misure di contrasto alla diffusione del contagio.

Nel caso in cui fossimo fermati da un pubblico ufficiale delle forze dell’ordine potremo mostrare la nostra autodichiarazione contenente riferimento all’articolo 1, comma 9, lettera c del DPCM per attività educativa non formale.

Nel caso fossimo eventualmente sanzionati potremmo valutare delle forme di ricorso alla prefettura di riferimento.

Trattandosi di una staffetta prevalentemente in solitaria è importante porre cura sia alla propria preparazione psicofisica, sia al corretto mantenimento in sicurezza della fiamma stessa.

Diramandosi i percorsi sia su sentieri, sia su pubbliche strade è bene ricordare di attenersi a quanto prescritto dal codice della strada per la sicurezza dei pedoni.

Sono inoltre consigliate delle accortezze per essere pronti in caso di visibilità ridotta o con il buio come avere con se anche una lampada frontale e indossare un gilet ad alta visibilità sopra giacche o maglioni.

Le modalità richieste quest’anno per la distribuzione della Luce della Pace di Betlemme richiedono una attenzione per quanto riguarda la pianificazione e la preparazione personale e di gruppo: nulla va lasciato all’improvvisazione.

La pianificazione deve tenere conto delle condizioni meteo previste e del percorso scelto, valutando appieno distanze, dislivelli, tempi di percorrenza e luoghi per il passaggio della Luce.

È importante disporre di un abbigliamento personale adeguato, meglio se a strati, e, inoltre, una particolare cura va riposta nella scelta delle calzature e nella copertura di testa e mani; non dimentichiamo la mascherina quando incontriamo altri!

Qualche attenzione va posta anche al corretto uso della lampada a petrolio.

È disponibile alla sezione dedicata del materiale informativo per essere preparati ad affrontare al meglio l’evento.

No Replies to "Sentinelle di Speranza - Domande e Risposte"

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: